Consorzio

Il Consorzio di Bonifica è un Ente Pubblico Economico, amministrato dai propri consorziati, che ha come obiettivi primari la difesa idraulica, lo scolo delle acque, la salvaguardia dell´ambiente e l´irrigazione.

Le origini dell´Ufficio dei Fiumi e Fossi sono molto antiche: risalgono infatti al 1475 quando Lorenzo de´ Medici, detto Il Magnifico, decise di ricostituire quella organizzazione che già da molto tempo era attiva nel campo delle acque e dell´agricoltura, chiamandola "Opera della reparazione del contado e della città di Pisa".
Nel 1547 Cosimo I de´ Medici decretò una ulteriore riforma creando il "Magistrato degli Uffiziali dei fossi" che si occupava della condotta delle acque e dell´amministrazione delle masse d´imposizione destinate alla riscossione dei contributi, ma anche del governo delle strade, dei ponti, della pulizia della città e di tutto quello che riguardava la salubrità dell´aria e la fertilità della campagna.

Con l´Unità d´Italia l´Ufficio dei Fiumi e Fossi, dopo aver subito ulteriori evoluzioni, diventa un vero e proprio consorzio idraulico, ossia un ente che doveva gestire l´acqua e incanalarla in fossi e fossetti per condurla al mare, con l´aggiunta, nel periodo fascista, del compito di bonifica integrale delle terre.
È di questo periodo infatti la realizzazione di molti sistemi di bonifica, costituiti da una rete gerarchica di canali, con recapito finale agli impianti idrovori per il sollevamento delle acque verso il mare.
È tale sistema complesso di opere che mantengono il nostro territorio e sul quale si sono sviluppate le nostre comunità.

Oggi il Consorzio di Bonifica copre una superficie di 66.030ettari, interessando il territorio di 17 comuni:

  • Casciana Terme
  • San Giuliano Terme
  • Pisa
  • Calci
  • Vicopisano
  • Collesalvetti
  • Orciano Pisano
  • Fauglia
  • Crespina
  • Lorenzana
  • Santa Luce
  • Lari
  • Pontedera
  • Ponsacco
  • Cascina
  • Calcinaia
  • Livorno